Cuoa, 100 mila euro di aiuti ai giovani per i nuovi master full-time

«I master full time 2020, da sempre svolti nella sede di Altavilla Vicentina, sono stati completamente riprogettati e partiranno online già il prossimo giugno. L’approccio concreto, esperienziale, applicativo della didattica, pur con modalità a distanza, è stato mantenuto grazie al grande lavoro svolto dalle direzioni scientifiche e dal nostro team». Federico Visentin, 56 anni, è il presidente della scuola di alta formazione Cuoa dal 2016, ma della business school tra le più avanzate in Italia, sostenuta da un centinaio di aziende , si occupa sin dal 2012 come consigliere di amministrazione. «Il nostro impegno oggi è ancor più quello di sostenere le nuove generazioni in un mondo che è già cambiato sotto i colpi dello choc sanitario ed economico della pandemia – dice Visentin – e per questo abbiamo coinvolto i nostri soci e deciso di destinare il 20% dei contributi legati alla membership delle aziende, pari a oltre 100mila euro, ad agevolazioni economiche per favorire la partecipazione di brillanti neolaureati e laureandi ai nostri master full time».

Che cosa servirà per la ripartenza e che cosa proporrà il Cuoa? «Tra le molte necessità delle aziende, ci sono delle priorità: una è la sicurezza, da declinare in sicurezza dei posti di lavoro legata alle buone pratiche e in cybersecurity che si fa sempre più complessa con il crescere dei livelli tecnologici ». L’altra è la sostenibilità, anch’essa declinabile in più aspetti di cui il primo, e fondamentale, è la sostenibilità economica.

Leggi l’articolo completo su Corriere.it