Geraci sui rapporti commerciali con Pechino

Lo scontro tra Usa e Cina e le restrizioni imposte dall’amministrazione Trump all’importazione di tecnologie cinesi anche da parte di Paesi alleati dagli Stati Uniti devono essere superati in modo pragmatico e non si può permettere che l’interscambio tra Roma e Pechino subisca una battuta d’arresto». A prendere una posizione così netta è Michele Geraci, palermitano, già sottosegretario al Ministero per lo sviluppo economico nel governo Conte 1 (in quota Lega) e grande conoscitore del mondo economico asiatico.

«Lo scontro tra Usa e Cina viene da lontano, ed è da almeno cinque anni prima dell’elezione alla presidenza degli Stati Uniti di Donald Trump che si parla di porre un limiti alle importazioni e alle esportazioni di beni strategici, in particolare tecnologici, tra l’Occidente e la Cina», spiega Geraci.

Leggi qui l’articolo di Corriere.it