Huawei, caso Wanzhou: per i suoi legali è usata da Trump

Il pool di avvocati che tutela Meng WanzhouCFO di Huawei detenuta in Canada, ha chiesto al tribunale di Vancouver di interrompere il procedimento di estradizione negli Stati Uniti accusando il presidente Donald Trump di aver “avvelenato” il caso per scopi politici, e il primo ministro canadese Justin Trudeau di complicità nell’usare Meng come un “oggetto di scambio”.

È quanto emerge dai documenti depositati dai difensori di Meng Wanzhou la scorsa settimana. Meng è stata arrestata nel dicembre 2018 all’aeroporto internazionale di Vancouver su mandato degli Stati Uniti con l’accusa di frode bancaria.

Leggi qui l’articolo di affaritaliani.it