Sulla A4 lo smart working resta soluzione d’emergenza

Lo smart working non vince sull’asse Bergamo-Brescia.

Sull’asse Brescia-Bergamo le realtà più terziarizzate ma anche molte Pmi manifatturiere hanno detto sì al lavoro da casa.

Tra le realtà che stanno ragionando sul futuro c’è Ab di Orzinuovi (sistemi
di cogenerazione), che da febbraio ha messo in telelavoro circa 3oo persone, di cui 150 ingegneri, lasciando ai team leader carta bianca su gestione per obiettivi e organizzazione. L’esperimento ha funzionato, anche nella parte commerciale e di installazione (con molti cantieri oltreoceano «teleguidati» da una situation room nella Bassa bresciana).

Leggi qui l’articolo de Il Sole 24 Ore