Sfide green: Bonprix punta a essere 100% sostenibile entro il 2030

E-commerce trasparente, neutralità climatica, tessuti e packaging ecologici: da qui al 2030 il gigante dell’abbigliamento online Bonprix promette di diventare totalmente sostenibile grazie a una “scelta positiva”

In molti si chiedono se i grandi marchi di moda possono essere davvero sostenibili al 100%, quando si parla di ambiente e produzione massiva e low cost, perché, per quanto molti brand si stiano impegnando a modificare alcune delle loro pratiche, la coperta sembra essere sempre troppo corta. Sono (quasi) solo i piccoli brand ad uscire vittoriosi dalla sfida della totale sostenibilità, ma ad alzare l’asticella green per quanto riguarda i colossi del settore ci sta pensando Bonprix. Quella che la multinazionale tedesca mette sul piatto è una scommessa ambiziosa, che punta a rendere sostenibile la sua intera catena produttiva entro il 2030.

La Corporate Responsibility del 2021, denominata “scelta positiva”, si prefissa il raggiungimento di obiettivi di vasta portata: entro il 2030 tutti i prodotti Bonprix, compreso il packaging, saranno sostenibili. Gradualmente, i prodotti venduti sul celebre sito di e-commerce saranno realizzati con fibre eco (al 70% entro il 2025) e venduti con il 100% di imballaggi green – attualmente già composti da cartone certificato o da plastica riciclata.

Leggi l’articolo completo di Repubblica